Il MEF ha pubblicato i dati dell'Osservatorio Partite Iva, relativi al mese di luglio 2017. Di seguito la sintesi dell'elaborato. 

Osservatorio sulle partite IVA

Sintesi dei dati di luglio 2017

Nel mese di luglio 2017 sono state aperte 37.706 nuove partite Iva; in confronto al corrispondente mese dell’anno precedente si registra una flessione dell’1,1%. La distribuzione per natura giuridica delle aperture di partita IVA mostra che la quota relativa alle persone fisiche è pari al 66,6%, quella relativa alle società di capitali è pari al 28,1%, mentre la quota delle società di persone si attesta al 4,4%. La percentuale delle aperture dei “non residenti” e delle “altre forme giuridiche” è pari allo 0,9%.

Rispetto al luglio 2016 si rileva un calo di aperture per le società di persone (-15,2%) e per le persone fisiche (-4%). Le società di capitali registrano invece un aumento che sfiora il 10%.

Riguardo alla ripartizione territoriale, il 42% delle nuove aperture è localizzato al Nord, il 23% al Centro ed il 35% al Sud ed Isole.

Il confronto con il corrispondente mese dell’anno precedente evidenzia gli incrementi maggiori in Valle d’Aosta (+26,2%), Sicilia (+15,4%) e Liguria (+11,4%); le flessioni più marcate sono avvenute in Basilicata (-53,2%), Molise (-17,4%) ed Emilia-Romagna (-7,6%).

La classificazione per settore produttivo mostra, come di consueto, che il commercio registra il maggior numero di aperture di partite Iva (20,6% del totale), seguito dalle attività professionali (14,5%) e dalle costruzioni (8,9%). Analizzando i settori principali, gli incrementi più significativi, rispetto a luglio 2016, si rilevano nelle attività immobiliari (+12,5%), trasporto e magazzinaggio (+12%) e nei servizi informativi (+10,5%). I cali più evidenti si registrano nell’agricoltura (-11,6%), nel commercio (-8,7%), che rimane comunque il settore con il numero maggiore di aperture, e nell’istruzione (-7,4%).

Relativamente alle persone fisiche, la ripartizione per sesso è sostanzialmente stabile, con il 62,4% delle partite Iva aperte da soggetti di sesso maschile. Il 47,4% delle aperture è attribuibile ai giovani fino a 35 anni e il 33% a soggetti tra 36 e 50 anni. Rispetto al luglio dello scorso anno emerge un aumento di avviamenti al crescere dell’età (dal -5,8% della classe più giovane al +5% della più anziana. Il 17,8% dei nuovi avvianti di partita Iva a luglio risulta nato all’estero.

Nel mese in esame 13.113 soggetti hanno aderito al regime forfetario (circa il 34,8% del totale delle nuove aperture), con un aumento del 5,3% in confronto al corrispondente mese dell’anno precedente.

Roma, 11 settembre 2017


Cerca

I FEED DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Agenzia delle Entrate

Agenziaentrate.it: ultimi aggiornamenti
  • Risoluzione n 17 del 16022018
    Interpello - Articolo 15 del DPR 29 settembre 1973, n. 601 - ambito soggettivo di applicazione dell’imposta sostitutiva
  • Risoluzione n 16 del 15022018
    Reddito di lavoro dipendente - Indennizzo risarcitorio erogato in esecuzione della stipula di contratti di prossimità - art. 8 decreto legge n. 138 del 2011, convertito, e artt. 6, co. 2, e 51, comma 1, del DPR n. 917 del 1986
  • Risoluzione n 15 del 15022018
    Consulenza Giuridica – Biglietto dinamico per la vendita dei biglietti nel settore dello spettacolo. Imponibilità ai fini IVA. Criteri per la determinazione del prezzo di vendita al quale commisurare i biglietti gratuiti. Art. 3, comma 5, del DPR n. 633 del 1972
  • Provvedimento 15022018 rettifica 730 2018
    Provvedimento del 15/02/2018 (Modifiche istruzioni modello 730/2018 e Redditi 2018 -PF)
  • Provvedimento del 15/02/2018 (specifiche tecniche Redditi 2018-PF)
    Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nel modello di dichiarazione “Redditi 2018-PF” e dei dati riguardanti le scelte per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF

RICORDO

Ciao Chiara! Ci hai lasciati soli sulla terra ma ci accompagnerà -per sempre- il tuo vivido spirito! E la tua stella illuminerà  il nostro cammino futuro. Ti vogliamo bene!

 

Buongiorno, oggi è

LE NOSTRE CIRCOLARI (grazie al contributo dei terzi indicati)

MANOVVRA 2018. LA CIRCOLARE SULLA LEGGE DI BILANCIO

Con la presente circolare si cerca di illustrare alcuni tra i più significativi provvedimenti assunti dal Governo in materia fiscale nel corpo della cd. "legge di Bilancio" riguardante la Manovra 2018 sui conti pubblici. Le sopra riportate informazioni, sono tratte liberamente dal provvedimento normativo. Eventuali interpretazioni saranno a cura del lettore cui spetterà di valutare l’effettiva applicabilità alla propria casistica personale, senza che ciò possa comportare responsabilità alcuna da parte dell’estensore.

DISCLAIMER

Copyright © 2014 quotidiano tributario.it Tutti i diritti sono riservati. Aggiornamenti a cura di Pino Fasulo - Powered by Joomla! ver. 3.7. - validato XHTML e CSS! L'amministratore declina ogni responsabilità sull'uso improprio delle informazioni pubblicate e sulla loro utilizzazione previa adeguata verifica.