• 25/09/2017 - Cassazione, ordinanza n. 22138 del 22 settembre 2017 - Niente esenzione Iva sull'acquisto del fabbricato non ancora ultimato
  • 26/09/2017 - Agenzia delle entrate, comunicazione del 25 settembre 2017 - Spesometro
  • 27/09/2017 - Deducibilità a tetto personale, del 27 settembre 2017
  • 28/09/2017 - Cassazione, ordinanza n. 22554 del 27 settembre 2017 - fondi detenuti all'estero
  • 29/09/2017 - Cassazione, sentenza n. 22082/17 del 22 settembre 2017 - La società paga la sanzione antiriciclaggio 
  • 25/09/2017
    Cassazione, ordinanza n. 22138 del 22 settembre 2017
    Niente esenzione Iva sull'acquisto del fabbricato non ancora ultimato. In caso contrario si configurerebbe una vera e propria elusione fiscale. Il requisito per ritenere l'atto di cessione assoggettabile ad Iva, è che il bene non sia ancora uscito dal circuito produttivo. Diverso è invece il caso della società che acquista un bene strumentale non ancora finito: l'impresa diventa un utilizzatore finale e l'immobile esce dal ciclo produttivo.
    (ItOggi)

  • 26/09/2017
    Agenzia delle entrate, comunicazione del 25 settembre 2017
    Spesometro riparte domani canale web:il servizio web ‘Fatture e Corrispettivi’,temporaneamente sospeso dalla serata del 22 settembre scorso, sarà nuovamente disponibile agli utenti entro domani, martedì 26, a valle di alcuni interventi correttivi effettuati da Sogei, che gestisce il sistema informativo dell’Anagrafe Tributaria.
    Comunicazione del 25 settembre 2017

  • 27/09/2017
    Deducibilità a tetto personale, del 27 settembre 2017
    Il limite annuo di 10 mila euro va attribuito ad ogni singolo professionista esercente l'attività professionale sia in forma individuale che associata. Questa la soluzione che è possibile dare alla questione del tetto massimo di deducibilità annua in presenza di attività professionali svolte in forma associata, una delle tante che scaturiscono dall'introduzione, ad opera del c.d. Jobs act del lavoro autonomo, dell'integrale deducibilità delle spese di formazione entro il limite annuo di 10 mila euro.
    (ItOggi)

  • 28/09/2017
    Cassazione, ordinanza n. 22554 del 27 settembre 2017
    La documentazione riguardante fondi detenuti all'estero trovata addosso a un contribuente nel corso di un normale controllo valutario legittima l'accertamento sintetico anche se non riporta i nomi del titolare del conto. L'esistenza di tali somme non dichiarate costituisce un fatto certo e oggettivo, che legittima il redditometro. Ferma restando la possibilità per il contribuente di fornire la prova contraria e dimostrare che quei soldi non erano in realtà frutto di evasione, oppure che non erano suoi.
    (ItOggi)

  • 29/09/201729/09/2017
    Cassazione, sentenza n. 22082/17 del 22 settembre 2017
    La società paga la sanzione antiriciclaggio anche se l'obbligazione a carico del legale rappresentante, che è l'autore della violazione, si è estinta per mancata tempestiva notifica. E ciò perché l'obbligazione della compagine, corresponsabile solidale, risulta autonoma rispetto a quella dell'obbligato in via principale perché risponde un obiettivo pubblicistico di deterrenza generale, nella specie contro le infrazioni alle regole sull'utilizzo del denaro contante. Per lo stesso motivo la srl conserva l'azione di regresso per l'intero nei confronti del soggetto responsabile della violazione.
    (ItOggi)


Cerca

I FEED DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Agenzia delle Entrate

Agenziaentrate.it: ultimi aggiornamenti
  • Risoluzione n. 129 del 18 ottobre 2017
    Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n.212 - Interessi passivi derivanti da contratto di mutuo ipotecario stipulato per la ristrutturazione dell'abitazione principale - Detraibilità in capo al coniuge superstite
  • Risoluzione n. 128 del 18 ottobre 2017
    Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n.212. Somme erogate dall’Università derivanti da finanziamenti europei nell’ambito dell’iniziativa COST – Trattamento fiscale
  • Risoluzione n. 127 del 18 ottobre 2017
    Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Detrazioni per redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente - art. 13, del DPR n. 917 del 1986
  • Risoluzione n. 126 del 17 ottobre 2017
    Agevolazioni ‘prima casa’ nei trasferimenti derivanti da successioni e donazioni, ai sensi dell’articolo 69, comma 3, della legge 21 novembre 2000, n. 342
  • Circolare n. 25 del 16 10 2017
    Proventi da partecipazioni a società, enti o OICR di dipendenti e amministratori: il c.d. ‘carried interest’- art. 60 d.l. n. 50 del 2017

RICORDO

Ciao Chiara! Ci hai lasciati soli sulla terra ma ci accompagnerà -per sempre- il tuo vivido spirito! E la tua stella illuminerà  il nostro cammino futuro. Ti vogliamo bene!

 

Buongiorno, oggi è

LE NOSTRE CIRCOLARI (grazie al contributo dei terzi indicati)

CIRCOLARE SULLA LEGGE DI BILANCIO 2017

Legge di bilancio 2017: alcune delle novità introdotte dalla Legge 232/2016 pubblicata sulla G.U. n. 297 S.O. del 21 dicembre 2016

\n

La proroga al 31 dicembre 2017 della detrazione fiscale del 50% riconosciuta per gli interventi di ristrutturazione edilizia e le nuove ipotesi maggiorate per gli interventi antisismici, la proroga della detrazione al 65% per gli interventi per il risparmio energetico e le nuove ipotesi al 70-75%, la proroga del super ammortamento al 140% e il nuovo iper ammortamento al 250%, le novità in materia di credito per attività di ricerca e sviluppo, l’aumento della deducibilità del costo delle auto per gli agenti, le novità in materia di rivalutazione di terreni e partecipazioni, la nuova aliquota per la gestione separata, le novità introdotte in tema di welfare aziendale, l’incentivo per le assunzioni in apprendistato, il congedo obbligatorio e il premio nascita, il buono nido e il voucher baby sitting: i principali argomenti trattati nella circolare.

CIRCOLARE SULLA ROTTAMAZIONE DELLE CARTELLE

CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. 193/2016: LA NUOVA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CARTELLE

\n

La nuova versione dell'art. 6 del decreto, in materia di definizione agevolata delle cartelle esattoriali, prevede che i debitori possano estinguere i propri debiti senza corrispondere sanzioni ed interessi di mora se tali debiti sono stati affidati agli agenti della riscossione tra il 2000 ed il 2016. Vengono, dunque, compresi nell'agevolazione anche i debiti affidati ad Equitalia nell'anno 2016.

DISCLAIMER

Copyright © 2014 quotidiano tributario.it Tutti i diritti sono riservati. Aggiornamenti a cura di Pino Fasulo - Powered by Joomla! ver. 3.7. - validato XHTML e CSS! L'amministratore declina ogni responsabilità sull'uso improprio delle informazioni pubblicate e sulla loro utilizzazione previa adeguata verifica.