• 3/10/2017 - Comunicazione sulla liquidazione Iva in 20 rate
  • 4/10/2017 - Cassazione, ordinanza n. 23031 del 2 ottobre 2017 - L'azienda fallita non ha diritto al rimborso dell'Iva
  • 5/10/2017 - Cassazione, ordinanza n. 23166 del 4 ottobre 2017 - I pagamenti eseguiti prima dell'emissione della fattura
  • 6/10/2017 - Cassazione, sentenza 45751/17 del 5 ottobre 2017 - Scatta la prescrizione anche se l'Iva evasa supera i 100 mila euro
  • 3/10/2017
    Comunicazione sulla liquidazione Iva in 20 rate, del 3 ottobre 2017
    Dopo l'arrivo delle comunicazioni di irregolarità Iva, con lo stop all'utilizzo del ravvedimento operoso, è possibile eseguire la rateazione fino a un massimo di venti rate trimestrali, ridotte a otto rate, se il debito è di ammontare risulti inferiore e/o uguale a 5 mila euro.
    (ItOggi)

  • 4/10/2017
    Cassazione, ordinanza n. 23031 del 2 ottobre 2017
    L'azienda fallita non ha diritto al rimborso dell'Iva qualora il curatore si sia limitato a indicare in dichiarazione il credito senza produrre gli altri documenti che provano il debito dell'amministrazione finanziaria.
    (ItOggi)

  • 5/10/2017
    Cassazione, ordinanza n. 23166 del 4 ottobre 2017
    I pagamenti eseguiti prima dell'emissione della fattura costituiscono la spia che le operazioni effettuate sono soggettivamente inesistenti. La controversia riguardava l'avviso di accertamento emesso per il recupero a tassazione, a fini Irpef, Irap e Iva, di componenti positivi di reddito e di costi relativi ad operazioni soggettivamente inesistenti connesse all'acquisto di autovetture di provenienza comunitaria da una società, con l'effetto di ottenere i beni ad un prezzo competitivo e di usufruire di un'Iva detraibile sulle fatture ricevute.
    (ItOggi)

  • 6/10/2017
    Cassazione, sentenza 45751/17 del 5 ottobre 2017
    Scatta la prescrizione anche se l'Iva evasa supera i 100 mila euro. Il tutto nonostante una sentenza Corte di giustizia europea, la C105/14, abbia stabilito che i termini italiani per l'estinzione del reato sono troppo brevi per punire le frodi fiscali che mettono a rischio gli interessi Ue nell'imposta sul valore aggiunto, che è un tributo euro unitario.
    (ItOggi)


Cerca

I FEED DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Agenzia delle Entrate

Agenziaentrate.it: ultimi aggiornamenti
  • Risoluzione n. 129 del 18 ottobre 2017
    Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n.212 - Interessi passivi derivanti da contratto di mutuo ipotecario stipulato per la ristrutturazione dell'abitazione principale - Detraibilità in capo al coniuge superstite
  • Risoluzione n. 128 del 18 ottobre 2017
    Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n.212. Somme erogate dall’Università derivanti da finanziamenti europei nell’ambito dell’iniziativa COST – Trattamento fiscale
  • Risoluzione n. 127 del 18 ottobre 2017
    Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Detrazioni per redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente - art. 13, del DPR n. 917 del 1986
  • Risoluzione n. 126 del 17 ottobre 2017
    Agevolazioni ‘prima casa’ nei trasferimenti derivanti da successioni e donazioni, ai sensi dell’articolo 69, comma 3, della legge 21 novembre 2000, n. 342
  • Circolare n. 25 del 16 10 2017
    Proventi da partecipazioni a società, enti o OICR di dipendenti e amministratori: il c.d. ‘carried interest’- art. 60 d.l. n. 50 del 2017

RICORDO

Ciao Chiara! Ci hai lasciati soli sulla terra ma ci accompagnerà -per sempre- il tuo vivido spirito! E la tua stella illuminerà  il nostro cammino futuro. Ti vogliamo bene!

 

Buongiorno, oggi è

LE NOSTRE CIRCOLARI (grazie al contributo dei terzi indicati)

CIRCOLARE SULLA LEGGE DI BILANCIO 2017

Legge di bilancio 2017: alcune delle novità introdotte dalla Legge 232/2016 pubblicata sulla G.U. n. 297 S.O. del 21 dicembre 2016

\n

La proroga al 31 dicembre 2017 della detrazione fiscale del 50% riconosciuta per gli interventi di ristrutturazione edilizia e le nuove ipotesi maggiorate per gli interventi antisismici, la proroga della detrazione al 65% per gli interventi per il risparmio energetico e le nuove ipotesi al 70-75%, la proroga del super ammortamento al 140% e il nuovo iper ammortamento al 250%, le novità in materia di credito per attività di ricerca e sviluppo, l’aumento della deducibilità del costo delle auto per gli agenti, le novità in materia di rivalutazione di terreni e partecipazioni, la nuova aliquota per la gestione separata, le novità introdotte in tema di welfare aziendale, l’incentivo per le assunzioni in apprendistato, il congedo obbligatorio e il premio nascita, il buono nido e il voucher baby sitting: i principali argomenti trattati nella circolare.

CIRCOLARE SULLA ROTTAMAZIONE DELLE CARTELLE

CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. 193/2016: LA NUOVA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE CARTELLE

\n

La nuova versione dell'art. 6 del decreto, in materia di definizione agevolata delle cartelle esattoriali, prevede che i debitori possano estinguere i propri debiti senza corrispondere sanzioni ed interessi di mora se tali debiti sono stati affidati agli agenti della riscossione tra il 2000 ed il 2016. Vengono, dunque, compresi nell'agevolazione anche i debiti affidati ad Equitalia nell'anno 2016.

DISCLAIMER

Copyright © 2014 quotidiano tributario.it Tutti i diritti sono riservati. Aggiornamenti a cura di Pino Fasulo - Powered by Joomla! ver. 3.7. - validato XHTML e CSS! L'amministratore declina ogni responsabilità sull'uso improprio delle informazioni pubblicate e sulla loro utilizzazione previa adeguata verifica.