I beni strumentali all'esercizio dell'impresa iscritti nel "libro cespiti ammortizzabili", ai sensi dell'art.86 del D.P.R. n. 602 del 1973, non possono essere sottoposti a fermo amministrativo. Questo il principio di diritto statuito dalla Commissione Tributaria Regionale della Sicilia, sezione di Palermo, nella sentenza n. 2580 del 21/06/2018. 

I giudici del gravame, nella pronuncia in commento, hanno così annullato un fermo amministrativo avente ad oggetto tre automezzi (fra i quali un autocarro) in quanto, contrariamente a quanto sostenuto dall’Agente della Riscossione, i beni sottoposti a misura cautelare, regolarmente iscritti nel "libro cespiti ammortizzabili", erano inopinabilmente da ritenere strumentali “per natura” all'esercizio dell'impresa e come tali, ai sensi del secondo comma dell'art.86 del D.P.R. n. 602 del 1973, non potevano essere sottoposti a fermo amministrativo. 

La disposizione normativa richiamata dai giudici siciliani, infatti, testualmente stabilisce al primo comma che“Decorso inutilmente il termine di cui all'articolo 50, comma 1, il concessionario può disporre il fermo dei beni mobili del debitore o dei coobbligati iscritti in pubblici registri, dandone notizia alla direzione regionale delle entrate ed alla regione di residenza.“ ed ancora il successivo comma precisa“La procedura di iscrizione del fermo di beni mobili registrati è avviata dall'agente della riscossione con la notifica al debitore o ai coobbligati iscritti nei pubblici registri di una comunicazione preventiva contenente l'avviso che, in mancanza del pagamento delle somme dovute entro il termine di trenta giorni, sarà eseguito il fermo, senza necessità di ulteriore comunicazione, mediante iscrizione del provvedimento che lo dispone nei registri mobiliari, salvo che il debitore o i coobbligati, nel predetto termine, dimostrino all'agente della riscossione che il bene mobile è strumentale all'attività di impresa o della professione.”

Da una corretta esegesi della disposizione normativa illustrata discende che il fermo amministrativo dovrà essere annullato dai giudici aditi ogni qualvolta sussistano tutte le seguenti condizioni: 

  • il debitore (persona fisica o giuridica), sia un esercente una professione o un’attività imprenditoriale;
  • il bene deve avere natura strumentale rispetto all’esercizio dell’attività;
  • sia fornita adeguata dimostrazione della strumentalità del bene.

Cerca

I FEED DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Agenzia delle Entrate

Agenziaentrate.it: ultimi aggiornamenti
  • Risoluzione n. 82 del 14 novembre 2018
    Consulenza giuridica – Integrazione modello IVA TR
  • Interpello n. 67 del 2018
    Articolo 1, comma 88, legge n. 205/2017. Atti preordinati alla trasformazione del territorio; agevolazioni ai fini delle imposte di registro, ipotecaria e catastale
  • Provvedimento del 14 novembre 2018
    Cambio valute del mese di ottobre 2018
  • Provvedimento del 13 novembre 2018
    Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento. Disposizioni di attuazione dell’articolo 2 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119 con riferimento alle società e associazioni sportive dilettantistiche di cui al successivo articolo 7
  • Interpello n. 66 del 2018
    Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 – Articolo 30-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633

RICORDO

Ciao Chiara! Ci hai lasciati soli sulla terra ma ci accompagnerà -per sempre- il tuo vivido spirito! E la tua stella illuminerà  il nostro cammino futuro. Ti vogliamo bene!

 

Buongiorno, oggi è

LA NOSTRA NEWSLETTER

CHI E' ONL-LINE?

Abbiamo 1502 visitatori e nessun utente online

I NOSTRI SERVIZI

Al fine di agevolare le vostre esigenze, le vostre aspettative, le vostre necessità, proponiamo un elenco dei servizi gestiti dalla nostra struttura. Potrete facilmente contattarci per avere delucidazioni, incontri e preventivi che potranno essere utili alla vostra attività per il disbrigo delle procedure amministrative, fiscali e gestionali. In particolare:

  • ci rivolgiamo ad ogni tipo di impresa, sia esercitata in forma sia societaria che individuale
  • assistiamo l'imprenditore fin dalla costituzione della propria attività e lungo la sua vita
  • gli forniamo ogni tipo di consulenza in materia fiscale ed amministrativa
  • elaboriamo ogni tipo di contabilità, ordinaria, semplificata e forfettaria
  • collaboriamo ed assistiamo l'imprenditore nelle problematiche inerenti la Fatturazione Elettronica di prossima introduzione
  • elaboriamo dichiarazioni dei redditi competenti per la tipologia d'impresa, inclusi i modelli 730
  • assistiamo l'imprenditore nelle vertenze con l'amministrazione finanziaria (contenzioso tributario)
  • disponiamo di una rete operativa che potrà intervenire per eventuali casistiche particolari
  • disponiamo di strutture atte ad assistere l'imprenditore nella gestione delle pratiche lavoristiche

E siamo a vostra disposizione per eventuali specifiche esigenze vorrete manifestare, scivendoci a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LE NOSTRE CIRCOLARI (grazie al contributo dei terzi indicati)

MANOVVRA 2018. LA CIRCOLARE SULLA LEGGE DI BILANCIO

Con la presente circolare si cerca di illustrare alcuni tra i più significativi provvedimenti assunti dal Governo in materia fiscale nel corpo della cd. "legge di Bilancio" riguardante la Manovra 2018 sui conti pubblici. Le sopra riportate informazioni, sono tratte liberamente dal provvedimento normativo. Eventuali interpretazioni saranno a cura del lettore cui spetterà di valutare l’effettiva applicabilità alla propria casistica personale, senza che ciò possa comportare responsabilità alcuna da parte dell’estensore.

DISCLAIMER

Copyright © 2014 quotidiano tributario.it Tutti i diritti sono riservati. Aggiornamenti a cura di Pino Fasulo - Powered by Joomla! ver. 3.7. - validato XHTML e CSS! L'amministratore declina ogni responsabilità sull'uso improprio delle informazioni pubblicate e sulla loro utilizzazione previa adeguata verifica.