E' in previsione una mini-moratoria di 5 giorni per l’invio dei corrispettivi telematici al fisco rispetto alla data dell’operazione. Per cercare di rendere meno traumatico il nuovo adempimento le Entrate stanno già sperimentando con il partner tecnologico Sogei la procedura web e da dispositivi mobili con l’intenzione di arrivare a una vera e propria App da aggiornare costantemente. In questo modo, basterà anche uno smartphone o un tablet all’esercente per adempiere alla trasmissione telematica. In ogni caso, il sistema sarà a prova di raggiri. Sia per l’utilizzo della App sia per accedere ai 5 giorni di moratoria il dato da comunicare dovrà essere “sigillato” e quindi non modificabile. In questa direzione una risposta potrebbe arrivare dalla memorizzazione da effettuare comunque alla data dell’operazione.

Nelle e-fatture verso i clienti esteri, non va compilato il campo CodiceFiscale ma il tag IdFiscaleIVA inserendo codice Paese e identificativo fiscale estero se conosciuto; diversamente il campo può essere riempito con la ragione sociale o altro elemento identificativo, ovvero un valore di default (ad esempio, tutti 9). Il Cap nel caso di Paese estero deve essere riempito con tutti zeri.

I datori di lavoro e i committenti in regime fiscale forfettario con decorrenza 1° gennaio 2019 dovranno operare e versare le ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilato corrisposti. Lo prevede l’articolo 6 del Dl 34/19 che ha modificato il comma 69 dell’articolo 1 della legge 190/14, introducendo per i soggetti in regime forfettario l’obbligo di sostituzione d’imposta, sebbene limitatamente alle ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente e assimilato di cui agli articoli 23 e 24 del Dpr 600/73. Tale modifica segue quella operata dalla legge di bilancio 2019 con cui è stato riformata la disciplina del regime forfettario (commi 54-90 dell’articolo 1 legge 190/14), attraverso l’ampliamento della platea dei destinatari (persone fisiche imprenditori o professionisti con ricavi/compensi fino a 65mila percepiti nell’anno precedente) nonché attraverso la rimozione di requisiti (tra i quali l’aver corrisposto redditi a dipendenti e collaboratori non oltre 5mila euro in tutto). 

Nel periodo gennaio-marzo 2019, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 97.480 milioni di euro, segnando un incremento di 477 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+0,5%). Il dato risulta condizionato dalla variazione negativa del 2,3%, registrata nel trascorso mese di febbraio, determinata dall’andamento dei versamenti dell’imposta sostitutiva sui risultati delle gestioni individuali di portafoglio (-655 milioni di euro) e dell’imposta sostitutiva dovuta sulle forme pensionistiche complementari ed individuali (-712 milioni di euro). Il mese di marzo, comunque, registra maggiori entrate pari a 253 milioni di euro (+0,8%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Le 4 i per far ripartire l’Italia
Investimenti, incentivi, imprese, immobili. Per rilanciare l’economia in un contesto internazionale che si è andato progressivamente deteriorando, il governo punta su quattro direttrici d’azione contenute nel DL Crescita approvato dal Consiglio dei Ministri. Quattro ‘i’ che riassumono un insieme organico di misure volte a sostenere da subito il sistema produttivo e ad invertire il trend negativo degli investimenti. Con uno stanziamento complessivo di circa 1,9 miliardi di euro nel triennio 2019-2021, di cui un miliardo di euro nel solo 2019 e 450 milioni annui nel biennio 2020-2021.

Cerca

I FEED DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Agenzia delle Entrate

21 Maggio 2019

Agenziaentrate.it: ultimi aggiornamenti
  • Risposta n. 148 del 2019
    Articolo 10-bis della legge 27 luglio 2000, n. 212 e articoli 173 e 177 del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 Valutazione anti-abuso di un’operazione attuata attraverso uno scambio di partecipazioni mediante conferimento, una scissione totale e un ulteriore scambio di partecipazioni mediante conferimento
  • Risposta n. 147 del 2019
    Articolo 177, comma 2 del TUIR di cui al d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 - Conferimento congiunto dei diritti di usufrutto e nuda proprietà
  • Risposta n. 146 del 2019
    Articolo 1, comma 57, lettera d) della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come modificato dall’articolo 1, commi da 9 a 11, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 - Cause ostative all’applicazione del regime c.d. forfetario
  • Risposta n. 145 del 2019
    Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 – articolo 1 del D.L. n. 119 del 2018 – definizione agevolata dei processi verbali di constatazione - diritto alla detrazione IVA
  • Risposta n. 144 del 2019
    Interpello articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212– articolo 1 del D.L. n. 119 del 2018 – definizione agevolata dei processi verbali di constatazione

RICORDO

Ciao Chiara! Ci hai lasciati soli sulla terra ma ci accompagnerà -per sempre- il tuo vivido spirito! E la tua stella illuminerà  il nostro cammino futuro. Ti vogliamo bene!

 

Buongiorno, oggi è

LA NOSTRA NEWSLETTER

CHI E' ONL-LINE?

Abbiamo 177 visitatori e nessun utente online

I NOSTRI SERVIZI

Al fine di agevolare le vostre esigenze, le vostre aspettative, le vostre necessità, proponiamo un elenco dei servizi gestiti dalla nostra struttura. Potrete facilmente contattarci per avere delucidazioni, incontri e preventivi che potranno essere utili alla vostra attività per il disbrigo delle procedure amministrative, fiscali e gestionali. In particolare:

  • ci rivolgiamo ad ogni tipo di impresa, sia esercitata in forma sia societaria che individuale
  • assistiamo l'imprenditore fin dalla costituzione della propria attività e lungo la sua vita
  • gli forniamo ogni tipo di consulenza in materia fiscale ed amministrativa
  • elaboriamo ogni tipo di contabilità, ordinaria, semplificata e forfettaria
  • collaboriamo ed assistiamo l'imprenditore nelle problematiche inerenti la Fatturazione Elettronica di prossima introduzione
  • elaboriamo dichiarazioni dei redditi competenti per la tipologia d'impresa, inclusi i modelli 730
  • assistiamo l'imprenditore nelle vertenze con l'amministrazione finanziaria (contenzioso tributario)
  • disponiamo di una rete operativa che potrà intervenire per eventuali casistiche particolari
  • disponiamo di strutture atte ad assistere l'imprenditore nella gestione delle pratiche lavoristiche

E siamo a vostra disposizione per eventuali specifiche esigenze vorrete manifestare, scivendoci a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LE NOSTRE CIRCOLARI (grazie al contributo dei terzi indicati)

DISCLAIMER

Copyright © 2014 quotidiano tributario.it Tutti i diritti sono riservati. Aggiornamenti a cura di Pino Fasulo - Powered by Joomla! ver. 3.7. - validato XHTML e CSS! L'amministratore declina ogni responsabilità sull'uso improprio delle informazioni pubblicate e sulla loro utilizzazione previa adeguata verifica.